Serapias linguaPianta 15-35 cm Foglie lineari-lanceolate, maculate alla base, le superiori più piccole e guainanti Infiorescenza lassa, di 2-6 fiori Brattee ovato-lanceolate, le inferiori lunghe come il fiore, chiare e striate Sepali ovato-lanceolati, acuti, in un casco allungato Petali più corti dei sepali e nascosti nel casco, stretti, acuminati, dilatati alla base Labello trilobo con una lunga callosità basale, lucida e scura; lobi laterali nascosti dal casco, margini tronchi, più scuri e verso l’alto; il mediano pendulo, ovato-lanceolato, da bianco a purpureo, con venature scure, pubescente alla base Sprone assente

Periodo di fioritura Da metà marzo a metà giugno
Habitat Pascoli moderatamente umidi, garighe, cespuglieti e boschi luminosi, fino a 1500 m
Status e conservazione dubbia in Piemonte (Cavallo et al., 1993)

Torna all’elenco delle Orchidee spontanee del Monte Pisano

Serapias lingua areale

Serapias lingua L.
Monte Pisano (Caruel, 1860; Del Prete et al., 1990); Pisa (Savi, 1798); Monti d’Oltre Serchio (Mazzei, 1995); Pisa (S. Rossore) (PI-HB Pellegrini); Monte- rufoli-Caselli (Selvi & Bettini, 2004) Stenomedit.-Occidentale; G bulb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.